Intervista a David Orban, fondatore del Network Society Research, imprenditore e autore visionario, nel campo delle tecnologie del futuro.

February 18, 2019

 

 

David è un imprenditore, visionario, guru, autore, blogger e keynote speaker; è fondatore del Network Society Research (NSR), che è una organizzazione globale, non a fine di lucro, con sede a Londra.

NSR analizza come una serie di potenti tecnologie stiano crescendo esponenzialmente e simultaneamente, con il comune attributo di essere dei network decentralizzati.

David è anche uno dei principali insegnanti della Singularity University (SU) che ha base in California.

SU è una università multidisciplinare, la cui missione è creare, ispirare, educare e mettere insieme leaders che vogliano capire e facilitare lo sviluppo delle tecnologie con il potenziale di crescere esponenzialmente ed in grado di affrontare e risolvere i maggiori problemi dell’umanità.

David è anche professore aggiunto alla LUISS  Business School a Roma, presidente della Singularity University Italy Summit e autore di “Something New”, pubblicato in Italia con il titolo Singolarità, in cui si parla dell’intelligenza artificiale nella società.

 

 

 

Quello che manca nel panorama divulgativo, in Italia e anche all'estero, è un libro che parli del futuro dei prodotti alimentari. Ci sono articoli, riviste ma nessun testo un po' più organico e divulgativo. Quindi farei un libro, sulle 150/200 pagine, rivolto a un po’ a tutti, con un taglio un po’ giornalistico, un po’ scientifico e anche un po’ di intrattenimento. Ho pensato a te, anche se non ti occupi prevalentemente di cibo, perchè hai una visione del futuro tutta tua che vorrei qualche modo implementare. Considera che io ho già fatto questo tipo di domande a Peter Diamandis,  in un corso che ho fatto con lui l'anno scorso. Ho già la sua risposta e mi aspetto che la tua non sia troppo differente

 

Prima domanda:   C'è qualcosa del tuo CV che evidenzieresti?

No… , forse,  nei riferimenti e nelle citazioni,  quello più appropriato, secondo me, come titolo  è quello di fondatore di Network Society, perché quella è una serie di iniziative, di società che ho fondato, tutte basate su una visione comune; che le tecnologie esponenziali di cui parliamo e  anche la Singularity University portano, inarrestabilmente, verso un cambiamento di fase dell'organizzazione socio economica basata sulla decentralizzazione.

Questo potrà poi essere ricondotto anche all’alimentazione.

 

 

 

La seconda domanda è: quali sfide personali hai avuto nel  passato che tu vorresti condividere con i lettori?

 

Mi ha sempre affascinato l'incognita del futuro del mondo e, guidato dalla curiosità, dalla passione e una certa propensione al rischio.........(se vorrai leggere il seguito di questa e delle altre interviste, potrai trovarle prossimamente nel mio libro)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Please reload